Can you ear the silence?
Can you see the dark?
Can you fix the broken?
Can you feel my heart?

"

Noah: “Sì, noi siamo così. Noi litighiamo. Tu dici a me che sono un arrogante figlio di puttana, e io ti dico quanto sei una rompi coglioni. E, lo sei il 99% del tempo. E non ho paura di offenderti. Tanto ti bastano due secondi di recupero per passare alla rottura di coglioni successiva”

Allie: “E allora?”

Noah: “E allora, non sarà facile, anzi sicuramente molto difficile, e dovremmo lavorarci ogni giorno. Ma io voglio farlo, perché io voglio te. Io voglio tutto di te, per sempre. Io e te, ogni giorno della nostra vita. Vuoi fare una cosa per me? Per favore. Prova ad immaginare la tua vita tra trent’anni, fra quanrant’anni. Come sarà? Se la vedi con lui, và. Vai! Te ne sei andata una volta, sopravviverò anche alla seconda se è quello che realmente vuoi. Ma non scegliere la strada più facile.”

Allie: “Quale strada facile?non esiste una strada facile, comunque finisco di ferire qualcuno.”

Noah: “Smettila di pensare a quello che vogliono gli altri. Non pensare a quello che voglio io, o a quello che vuole lui, o a quello che vogliono i tuoi. Tu che cosa vuoi? Tu, che cosa vuoi?

Allie: “Non è così semplice”

Noah: “Tu. Che cosa vuoi? Dimmelo, che cosa vuoi.”

"
 -Le pagine della nostra vita.  (via shinemyeyes)

2 months ago with 4,000 notes

Anonymous: sono d'accordo sul tuo modo di pensare ma volevo precisare alcune cose, tutto qui.

minutrodiaria:

minutrodiaria:

minutrodiaria:

minutrodiaria:

Ho letto tutto ciò che hai scritto,ma non pubblico perché non vorrei intasare il mio blog.
Hai detto che non posso giudicare chi è stato male per amore.
Ti voglio raccontare una storia.
La prima volta che ho preso una cotta è stata a 11 anni,duro ben 2 anni e mezzo cioè dalla prima alla terza media.
Amore non corrisposto.
Feci mille cazzate per sapere il suo nome,per parlarci qualche volta. Lui non era interessato,aveva un anno in più di me ed era troppo bello.
Quando gettai la spugna e decisi di andare avanti,mi scrisse. Ci mettemmo insieme dopo poco,avevo 12/13 anni non esisteva il ‘frequentarsi’ ci si metteva a basta.
Durammo 2 settimane,ci fu il mio primo bacio.
Lo lasciai io. Stupida,dirai. Invece no,perché per 2 anni ero andata avanti di film mentali e la realtà non era al livello della mia immaginazione.

Estate 2012,agosto. Conobbi la mia prima ‘relazione’. Ci stetti male un anno. Scompariva e tornava,ma io ero sempre pronta a braccia aperte. Appena un ragazzo mi scriveva dicevo ‘no mi piace uno,adesso non c’è ma tanto torna’. Ed è stato così per un anno,finché mi svegliai e capii che non meritavo tutto ciò e non risposi più ai suoi messaggi. Mi misi con un altro dopo un mese ma durò poco. Il 5 settembre 2013 rividi quello per cui avevo sofferto un anno e mi baciò,non provai nulla. Finalmente l’avevo superato.

Questa estate feci amicizia con un ragazzo,non mi piaceva. Lo credevo uno di quelli popolari tutto figa e alcool. Hai presente,no? Ma piano piano entrò nella mia vita ed iniziammo a parlare di tutto. Ci scrivevamo ogni sera. Lo vidi a settembre 2013 e appena mi vide al bar cadde dalla bici. Lo salutai ridendo e da quel giorno qualcosa cambiò. Iniziammo a sentirci,quasi per scherzo. Me ne innamorai. Come si fa a non innamorarsi di uno che al primo appuntamento serio ti dice ‘perché sei triste?’ mentre stai ridendo? Come si fa a non innamorarsi di uno che sa tutto ciò che hai passato,tutte le pillole,tutte le terapie? Come si fa a non innamorarsi di uno che ti fa ridere per ore e ti chiami alle 5 del mattino?
Ma era troppo bello e perfetto forse. Il 28 gennaio chiudemmo perché lui non stava bene e non voleva farmi soffrire.
Stetti male,come potevo provare qualcosa per un altro? Come?
A marzo lui si fidanzò. Basta dovevo andare avanti.

Il 16 aprile mi ha chiamato,a mezzanotte.
Mi ha detto che gli mancavo.
Che sono la ragazza più forte con cui è stato.

Oggi,25 aprile 2014,io e lui dormiamo assieme.

Quindi,anche io ho sofferto. E anche molto. Ero innamorata,ma non amavo. È diverso. Non si può parlare d’amare alla nostra età e non si può parlare di amore vero. I genitori e i nonni che stanno ancora insieme dopo anni e sono felici,si amano. Noi ci innamoriamo e basta,facciamo le prime esperienze,ci divertiamo. Nulla di più.

Ah e comunque ricordo tutte le nostre date a memoria,carissimo idiota.

Che poi,adesso,siamo distanti più di 400 km…ma anche se fossi qui vicino a me ti sentirei lontano anni luce…manchi.

Tra un po’ è 1 anno.
Aiuto.

2 months ago with 343 notes

breakinq:

vertical/photo blog